header
La catena dei Lagorai

Catena dei Lagorai

Giungendo in val di Fiemme dal passo di San Lugano, appare in tutto il suo fascino questa catena che dal punto di vista geologico non è più dolomitica, ma che si può intendere come una controfigura: chiara è la dolomia mentre è opaco il porfido dei Lagorai.

La catena è su una estesa zona demarcata a nord dalla val di Fiemme e a sud dalla valle del Vanoi e il Tesino e sviluppata da ovest a est fra la valle dell’Adige e il Primiero, con le dolomitiche Pale di San Martino.

È divisa in 12 sottogruppi, con la Cima d’Asta (2847 m) a rappresentare la vetta più alta, una montagna tuttora selvaggia, che fornisce possibilità per esploratori solitari in cerca di pace e quiete.

L’indole ‘ombrosa’ dei Lagorai ha originato molteplici leggende.
Una delle figure collegate alle remote leggende è El Salvanel, l’uomo dei boschi, un personaggio dalle caratteristiche positive che ancora negli anni recenti era celebrato a Tésero durante la festa della Fia del Salvanel.

Immagini di della Catena dei Lagorai

Guarda le fotografie della Catena dei Lagorai su flickr.com.